Il primo incontro del CRA della Scuola Secondaria Lucarelli, alla presenza della Dirigente Anna Bosco e delle docenti Tiziana Romito e Maria Rosaria Pasciolla, tocca subito corde vibranti.

Nato come incontro di conoscenza e di dichiarazioni di intenzioni, alla notizia della volontà della scuola di chiedere al CRA di rendersi “cuore pensante”, di sviluppare temi come quello del femminicidio per celebrare la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, di fare da volano culturale, di stimolare all’interno delle classi dibattiti e confronti, presto si è trasformato in un momento affascinante, emozionante, toccante, incredibilmente bello, pieno di concetti profondi e parole belle e dure nei confronti del mondo degli adulti.

Ancora una volta i ragazzi stupiscono, stupisce la loro capacità di osservare e giudicare, la loro voglia di vero e di buono.

Dovevano essere solo ventiquattro rappresentanti democraticamente eletti all’interno delle classi, si sono trasformati in ventiquattro piccoli e saggi adulti, non cittadini del domani ma cittadini dell’oggi.