"Ogni albero è stato un germoglio, ogni uomo è stato un bambino. Prima di diventare grandi, entrambi erano un SEME, adagiati nel ventre della TERRA o nella pancia della mamma". Ed ecco che, partendo dalla lettura del libro "Io albero, io bambino", i bambini del plesso “via Mastrorocco” sono stati coinvolti in un'esperienza di semina, per cogliere l'abbraccio che unisce le due creature della Terra, Natura e Uomo, entrambi bisognosi di calore, di nutrimento e di cure, affinché si possa rispettare il pianeta di cui facciamo parte.

Grande festa nel plesso “N. Capozzo" dove i bambini tra pettole e succo d’uva hanno festeggiato l’arrivo dei meravigliosi nonni che hanno piantato nel giardino della scuola sei alberi da frutto! Sarà bello prendersi cura dei piccoli alberelli così come nonno Antonio ci ha insegnato, per raccogliere frutti succosi e genuini e ridare vita alla nostra terra respirando aria pura.

L’albero Amico, realizzato dal cartone riciclato ha abbracciato tutti i bambini del plesso “via De Gasperi” per sottolineare l'importanza al rispetto degli alberi e dell’ambiente. L'albero Amico sarà sempre presente in tutte le stagioni cambiando forma, colore e bellezza. Attraverso diverse esperienze sensoriali, espressive e corporee i bambini potranno paragonare i loro cambiamenti di crescita a quelli dell'albero.

E per non farci mancare nulla le "Apine" e gli "Orsetti" del plesso "Coriolano" hanno ricevuto una bellissima e inaspettata sorpresa: hanno visto arrivare nel giardino un "Aiutante Di Babbo Natale", che ha portato loro in dono due piccoli abeti, con una letterina in cui Babbo Natale li ha invitati a piantare gli alberelli nel giardino della scuola e a prendersi cura di loro, spiegando quanto siano importanti gli alberi per ciascuno di noi.

Tutti in viaggio verso una comunità ecologica a misura di bambino.