PROGRAMMA IL FUTURO:

il pensiero computazionale a scuola

Istituto Comprensivo "Caporizzi -Lucarelli"

L'I.C. “Caporizzi/Lucarelli” di Acquaviva, da venerdì 16 a giovedì 22 dicembre 2016, nei plessi Collodi e Moro organizza la manifestazione del progetto:

“Programma il futuro: il pensiero computazionale”

Pensiero computazionale Pensiero computazionale 1 Pensiero computazionale 2

Il progetto è proposto dal MIUR, in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), partendo da un’esperienza di successo avviata negli Stati Uniti che ha visto la partecipazione di circa 100 milioni di studenti e insegnanti di tutto il mondo. Gli obiettivi del progetto sono: formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica, sviluppare le competenze logiche e accrescere la capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente.

L’approccio al pensiero computazionale è stato realizzato in modo semplice e divertente, attraverso la programmazione (coding) in un contesto di gioco: non è richiesta agli alunni alcuna abilità tecnica al di là di una elementare capacità di navigare su Internet.

Nella settimana dal 16 al 22 dicembre 2016, più di 300 alunni delle due scuole primarie dell'Istituto Comprensivo, dalle classi prime alle classi quinte,

hanno aderito a questa iniziativa portando il coding tra i "banchi" della nostra scuola e scegliendo i percorsi più adatti al livello di esperienza di ciascuna classe. È stata un’attività didattica nuova, interattiva, avvincente che ha reso gli alunni veri protagonisti del proprio apprendimento, in un contesto di gioco e di sana competizione … con se stessi!

Le lezioni tecnologiche (modalità base), che si sono svolte nei laboratori linguistici ed informatici dei due plessi di scuola primaria, e le attività unplugged svolte in classe, proseguiranno, a grande richiesta, anche nel corso dell’anno scolastico consentendo agli alunni di raggiungere livelli di “gioco” sempre più alti, con una modalità avanzata.

Alla fine del percorso programmato, agli alunni che hanno partecipato all’Ora del Codice sarà consegnato, un attestato di partecipazione al progetto, rilasciato via internet dal Ministero dell’Istruzione.